Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Cooperazione italiana in Costa Rica: inaugurata la sede di San Carlos dell’Università Cattolica e il Centro educativo San Francisco di Ciudad Quesada.

FB_IMG_1710597141289

Il 15 marzo abbiamo partecipato all’inaugurazione del nuovo edificio della sede di San Carlos dell’Università Cattolica di Costa Rica (UCAT) e del Centro educativo San Francisco di Ciudad Quesada.

Il funzionale edificio e’ stato progettato e costruito con un importante finanziamento della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) grazie al programma “8xmille”.

Presenti alla cerimonia tra gli altri, oltre all’Ambasciatore italiano Alberto Colella, il vescovo della diocesi di Cuidad Quesada,  Monsignor José Manuel Garita Herrera, e il Rettore dell’Università Cattolica di Costa Rica, Fernando Sánchez Campos.

L’iniziativa italiana e’ stata attuata in tre fasi, con una donazione totale di circa 2 milioni di euro. L’ultima fase, quella appena terminata, ha contato su una donazione italiana di circa 510.000 euro.

Il nuovo edificio (2.500 metri quadrati) ospita una scuola primaria (asilo, scuola elementare, media e secondaria) e l’Universita’, per un totale di circa 500 alunni. La nuova sede è conta 27 aule, tre biblioteche, tre laboratori informatici, un laboratorio telematico e un laboratorio di biologia.

La nuova sede dell’Università Cattolica di San Carlos consentirà di aumentare e migliorare l’offerta educativa dei corsi primari e superiori, a prezzi accessibili.

Nel suo intervento l’Ambasciatore ha valorizzato il contributo del Governo e dei contribuenti italiani, e descritto il meccanismo dell’8 per mille – attraverso il quale i singoli contribuenti possono finanziare programmi di cooperazione e solidarieta’ all’estero: una una vera e propria collaborazione people-to-people tra Italia e Costa Rica.