Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Roberto Vittori: Viaggiare tra le stelle. Un astronauta italiano a San Josè

PHOTO-2023-02-24-09-54-08

L’uomo viaggia nello spazio da ormai più di 60 anni e l’Europa ha festeggiato lo scorso anno i 40 anni dal primo volo di un astronauta europeo.

Da allora l’Europa è sempre stata presente nello spazio con i suoi astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale.

L’ESA e l’Agenzia Spaziale Italiana si stanno preparando a ripetere l’exploit dell’esplorazione lunare: grazie alla realizzazione per la NASA del modulo di servizio per le capsule Orion, l’uomo tornera’ sulla Luna nel 2025, dopo oltre 50 anni.

Ma l’Europa non ha mai sviluppato un proprio veicolo per il volo spaziale con equipaggio e si è sempre affidata a cooperazioni internazionali per mandare i suoi astronauti nello spazio. Oggi l’Agenzia Spaziale italiana e quella europea vogliono alzare il livello delle ambizioni spaziali europee e sviluppare la propria autonomia di volo con equipaggio.

Roberto Vittori è uno degli astronauti europei con più esperienza.

Ha frequentato l’Accademia Aeronautica italiana dal 1985 al 1989 e ha conseguito il brevetto di pilota militare nel 1986. Ha volato con i Tornado nell’Aeronautica Militare dal 1991 al 1994. Ha conseguito il brevetto di pilota collaudatore sperimentatore nel 1995 presso la United States Navy Test Pilot School di Patuxent River, nel Maryland.

Ha al suo attivo circa 2000 ore di volo su più di 40 diversi aeromobili, tra cui l’F-104 Starfighter, il Tornado GR.1, l’F/A-18, l’AMX, Mirage 2000, G.222 e P180.

Nel luglio del 1998 fu selezionato come astronauta dall’Agenzia Spaziale Italiana in collaborazione con l’European Space Agency.

Dal 25 aprile al 5 maggio 2002 Roberto Vittori ha partecipato alla missione volo “Marco Polo” presso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Durante la sua permanenza a bordo della Stazione Spaziale Internazionale ha lavorato a fianco al resto dell’equipaggio e seguito quattro esperimenti scientifici per il programma europeo.

Successivamente ha volato nello spazio nel 2005 e nel 2011

L’Ambasciata d’Italia a San Josè e la Dante Alighieri hanno il piacere di accogliere alla Biblioteca Nazionale questo straordinario protagonista dell’avventura spaziale italiana ed europea che nel corso della sua carriera ha collaborato, fra gli altri, con l’astronauta costaricano Franklin Chan.
Durante quest’incontro Roberto Vittori condividerà con noi le sue esperienze di viaggio e di vita nello spazio durante le missioni Marco Polo, Eneide e Shuttle, e ci racconterà i progetti futuri per l’esplorazione umana dello spazio.

Con l’introduzione di Alberto Colella, Ambasciatore d’Italia in Costa Rica.

Lunedì 6 marzo, Biblioteca Nazionale, alle 18:00.