Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Sandro Alviani

Erpetologo italiano di formazione e cofondatore del Jaguar Rescue Center dal 2008, Sandro Alviani ha dedicato la sua vita alla cura degli animali, con un interesse particolare per rettili e anfibi.

È stato il fondatore del Gruppo Atrox, un’organizzazione che si occupa di serpenti ed altri rettili, e realizza esposizioni itineranti che mettono in mostra gli animali, sensibilizzando il pubblico sulle loro esigenze e sul loro importante posto nel mondo.
Ha condotto anche una ricerca sulla riproduzione e la conservazione degli anfibi che gli ha permesso di ottenere il riconoscimento della CITES (Convención sobre el Comercio Internacional de Especies Amenazadas de Fauna y Flora Silvestres) per alcune delle rane più a rischio d’estinzione nel mondo.

Nel 1997, dopo 10 anni di visite in Costa Rica per effettuare molte delle sue ricerche, Alviani decise di trasferirsi sulla costa caraibica meridionale del paese.

Quattro anni più tardi conosce Encar Garcia, una primatologa catalana.  I due iniziarono a collaborare quando alcune persone locali, sentendo parlare dei due esperti di animali, cominciarono a portare loro esemplari feriti. Con il tempo il numero di animali che venivano sottoposti aumentava sempre più e la coppia decise di acquistare un terreno adiacente per la creazione di un vero e proprio centro, che oggi ha a disposizione 22.000 metri quadrati e può ospitare 160 animali.
Alviani è deceduto nel 2016.

Il Jaguar Rescue Center (JRC) è una casa temporanea o permanente per animali malati, feriti e orfani. Ospita scimmie, bradipi, uccelli, rettili, anfibi e altri mammiferi, ai quali fornisce servizi veterinari e assistenza 24 ore su 24. L’obiettivo principale del centro è quello di riabilitare gli animali e di reintrodurli nel loro habitat nativo grazie all’aiuto di esperti e operatori. Quando tornano sani e in salute, la maggior parte degli animali viene reintrodotta nel proprio habitat di origine. Per alcuni la reintroduzione non è possibile a causa della natura della loro malattia o lesione, e questi animali trovano così una casa permanente nel centro.
Oltre ai servizi di cura per gli animali, il JRC offre servizi educativi ai residenti e ai visitatori, nonché opportunità di stage e ricerca per biologi, veterinari e ricercatori di tutto il mondo.

Sandro Alviani